CARTA DEI PRINCIPI

CARTA DEI PRINCIPI

PREMESSA

REACH Italia è un Ente Morale riconosciuto dallo Stato Italiano nato per scolarizzare i bambini e le bambine più poveri del terzo mondo con il metodo del sostegno a distanza. Quest’ultimo è reso possibile dal contributo di singoli sostenitori che, generosamente e liberamente, decidono di finanziare la scolarizzazione di uno o più bambini poveri. I sostenitori, a fronte della responsabilità morale che si impegnano ad assumere, sono messi in grado di seguire, sia pure a distanza, la crescita intellettuale e fisica dei propri assistiti.

  • Reach Italia opera nella convinzione che i principi di solidarietà, onestà e responsabilità, provenienti dalla cultura cristiana a cui si ispira e comuni anche ad altre culture con le quali collabora, siano irrinunciabili.
  • Reach Italia non collabora con chi non accetta e non rispetta i principi ed il regolamento che si è dato.
  • Reach Italia considera i bambini un bene supremo.

Tutte le attività dell’associazione hanno come unico scopo il bene dei bambini che vengono sostenuti.
Reach Italia opera rispettando i seguenti principi:

Coerenza

Reach Italia realizza la propria missione agendo nel rispetto dei propri scopi statutari, dei propri regolamenti e delle leggi dei Paesi nei quali interviene.
Indipendenza
Reach Italia, quale associazione laica, completamente autonoma e indipendente, si impegna a non ricevere atti di liberalità che, per la loro natura possano pregiudicarne l’indipendenza. Analogamente ogni associato, dipendente o collaboratore a qualsiasi titolo (inclusi i coordinatori dei progetti), si impegna ad evitare situazioni in cui possa configurarsi un conflitto di interessi nei riguardi di Reach Italia.

Correttezza e trasparenza

L’amministrazione dell’associazione è improntata al rispetto dei principi contabili generalmente accettati, della completezza informativa e della trasparenza delle risorse e degli impieghi. La gestione dei progetti deve essere improntata al corretto utilizzo dei fondi erogati nel rispetto degli scopi istituzionali e delle regole di Reach Italia, ad una rendicontazione precisa, trasparente e puntuale. Reach Italia si impegna a tenere nella massima considerazione i donatori, garantendoli nel loro diritto a una informazione precisa e trasparente che fornisca loro elementi per valutare l’efficacia degli interventi solidaristici effettuati. In particolare Reach Italia si impegna a pubblicizzare in modo chiaro, veritiero e puntuale e con mezzi adeguati la propria situazione patrimoniale e finanziaria, in modo che si evincano sia la provenienza sia la destinazione delle risorse economiche amministrate. Reach Italia è soggetta a verifiche da parte di un collegio esterno di revisori e si sottopone a processi di certificazione da parte di organismi qualificati.

Imparzialità

Reach Italia si impegna a non discriminare arbitrariamente tra i beneficiari, i collaboratori, volontari e donatori, in particolare non facendo distinzione in base al sesso, alla razza, all’ideologia e alle convinzioni religiose, salvo che ciò non sia indispensabile al perseguimento della propria missione.
Priorità e chiarezza degli obiettivi
La scolarizzazione dei bambini, l’assistenza sanitaria e l’integrazione alimentare e tutte le attività sussidiarie ad esse correlate, rivestono carattere di priorità al quale, sia Reach Italia, sia i progetti locali, si atterranno nel raggiungimento degli obiettivi statutari e dei parametri scolastici fissati dal regolamento Reach Italia.

Rispetto

L’azione di Reach Italia è promossa nel rispetto delle leggi e delle culture dei Paesi in cui interviene e dei diritti di tutti gli attori locali: bambini, personale scolastico, genitori degli allievi, dipendenti e collaboratori Reach locali e autorità pubbliche.

Equità

Reach Italia si impegna a trattare equamente tutti i soggetti coinvolti nel perseguimento della missione e distribuisce le risorse in modo proporzionale ai bisogni identificati dai progetti, nonché in modo proporzionale al merito di coloro che con il loro apporto concorrono al perseguimento degli obiettivi. Inoltre garantisce ai donatori e ai volontari adeguata riconoscenza, ai dipendenti e ai collaboratori un trattamento retributivo che tenga conto del loro contributo e nel rispetto delle norme vigenti, nonché riconosce corrispettivi equi e in linea con il costo della vita e che consentano una vita dignitosa a dipendenti e fornitori sul luogo di missione.

Solidarietà e Sussidiarietà

Reach Italia promuove la creazione di appositi fondi di riserva dedicati ad eventuali interventi di solidarietà e sussidiarietà alle persone che collaborano localmente al buon funzionamento del progetto.

Diritto allo studio

Tutti i bambini hanno diritto di accesso allo studio senza discriminazioni di sesso, razza, ideologia, estrazione sociale, cultura e convinzioni religiose.

Pari opportunità

E’ riservata pari opportunità di studio sia ai maschi sia alle femmine e a tutte le categorie di bambini svantaggiati e resi vulnerabili dalle condizioni socio ambientali e dalle condizioni familiari in cui vivono. Particolare attenzione è prestata al fatto che vi sia un equilibrio numerico, nelle presenze scolastiche, tra maschi e femmine e di bambini socialmente svantaggiati e vulnerabili.

Profitto nello studio

Ai bambini è garantito un adeguato supporto pedagogico affinché possano trarre il massimo profitto dallo studio. Un’ attenzione particolare viene riservata alle condizioni fisiche del bambino affinché queste non siano limitative della sua capacità di apprendimento ed espressione. In particolare un bambino denutrito non può applicarsi con profitto allo studio quindi, ai bambini assistiti, che risultino denutriti, è assicurata un’integrazione alimentare specifica, finalizzata a sottrarlo urgentemente dalla situazione di grave pericolo per la sua vita.

Adeguatezza dell’insegnamento

Obiettivo primario della Reach Italia è la scolarizzazione dei bambini, attuata con l’ausilio di materiale scolastico e sussidi didattici idonei al livello di apprendimento, tramite insegnanti autoctoni, convenientemente preparati e motivati, di provata professionalità in rapporto al contesto in cui operano.

Decoro

Le scuole, seppure semplici, devono essere: decorose, pulite e adeguate, dotate dei necessari arredi scolastici e strumenti didattici, corredate di sufficienti infrastrutture igieniche e ludiche.

Dignità

Reach, come “buon padre di famiglia”, compatibilmente con le proprie risorse, si impegna a garantire ai bambini che assiste: un’ appropriata istruzione, un’alimentazione integrativa e un’assistenza sanitaria di base che pongano le basi per una speranza di vita dignitosa.

Salvaguardia della salute

Reach Italia si preoccupa che i bambini godano di buona salute. Il programma sanitario si snoda attraverso le seguenti azioni:
prevenzione attraverso un programma di educazione e profilassi igienico-sanitaria Interventi salvavita verso quei bambini che si ammalano gravemente monitoraggio costante della salute dei bambini nell’ambito del periodo scolastico.

Efficacia, efficienza e correlazione degli aiuti

Nelle scuole in cui interviene Reach Italia, il numero di bambini sostenuti deve essere strettamente correlato al numero di quote messe a disposizione ed esposte nei budget annuali. Nelle scuole sostenute da Reach Italia non devono sussistere discriminazioni fra bambini sostenuti da un donatore rispetto a quelli che ne sono ancora sprovvisti. L’alimentazione integrativa, l’assistenza sanitaria e ogni altro sussidio previsto dal regolamento, devono essere garantiti a tutti i bambini presenti a scuola. Reach Italia vigila sull’utilizzo dei fondi e sulla gestione diretta del programma di sostegno. Un utilizzo improprio dei finanziamenti comporta l’immediata sfiducia del coordinatore locale e/o dell’organizzazione partner.
Il sostegno di Reach Italia non deve essere disperso genericamente “a pioggia” ma concentrato geograficamente e finalizzato ad un numero di bambini commisurato ai finanziamenti stessi. Si preferisce aiutare in modo eccellente un minor numero di bambini piuttosto che aiutarne in modo insignificante un grande numero.

Formazione e cooperazione allo sviluppo

Reach Italia, quando è possibile, nell’ambito della scolarizzazione, organizza anche programmi di formazione professionale e di avviamento al lavoro quali strumenti per l’ autonomia e l’ autosviluppo. Inoltre, quando esistono adeguate condizioni e garanzie, tramite apposite raccolte fondi, concretizza progetti in favore dello sviluppo delle popolazioni presso le quali vivono i bambini assistiti.
In particolare realizzando:

  1. interventi per il sostegno e l’integrazione di bambini socialmente vulnerabili, malati e/o orfani;
  2. interventi di sostegno alle famiglie che si trovino in particolari situazioni di criticità a causa di guerre, epidemie, calamità naturali, ecc.;
  3. progetti per la costruzione di infrastrutture come per esempio: pozzi per l’acqua potabile e irrigua; servizi igienici nelle scuole e nei villaggi; refezioni; dispensari; costruzioni accessorie e funzionali agli interventi di cui ai punti a) e b) sopra citati, ecc.
  4. progetti di recupero ambientale.

Cinisello Balsamo, 20 aprile 2005
Il Comitato Direttivo
“Il primo passo nell’evoluzione dell’etica è un senso della solidarietà con altri esseri umani” Albert Schweitzer, premio Nobel per la pace 1952